it-ITen-GB
Language


Cosa rende tale un campione di Eurovision? MyHeritage rivela la composizione etnica definitiva per vincere Eurovision

Cosa rende tale un campione di Eurovision? MyHeritage rivela la composizione etnica definitiva per vincere Eurovision

Un sorprendente mix scandinavo, occidentale, irlandese, scozzese e gallese costituisce il DNA delle pop star vincitrici

Tel Aviv, 13 maggio 2019 - Una canzone orecchiabile, un atteggiamento favoloso e molta determinazione: questi e molti altri fattori contraddistinguono il campione finale di Eurovision. Oggi, in collaborazione con i 20 vincitori delle edizioni precedenti di Eurovision, MyHeritage rivela il mix unico di etnie che molto probabilmente contribuisce al successo dei partecipanti ad Eurovision.

In qualità di presenting partner di Eurovision 2019, durante il progetto One Big Family, MyHeritage ha collaborato con oltre 50 star di Eurovision passate e presenti per aiutare a scoprire il loro patrimonio familiare, ricercando anche la loro composizione etnica tramite il test del DNA MyHeritage.

MyHeritage ha analizzato i dati di 20 vincitori delle varie edizioni di Eurovision (tra cui personaggi come Netta Barzilai, Paul Harrington e Alexander Ryback) e ha constatato che il campione ideale è per un quarto scandinavo (22,6%) e con una quantità considerevole di DNA nord-occidentale (14,8%) e celtico (13,3%).
Per alcuni non sarà una sorpresa poiché Svezia e Irlanda sono state le vincitrici più frequenti di Eurovision ma, all’interno dei dati dei vincitori dell’Eurovision, le altre etnie più frequenti appartengono a ebrei yemeniti (9,3%), europei dell’est (7,7%) e asiatici occidentali (5,8%).

È stato incredibilmente interessante vedere i risultati riscontrati dai partecipanti dell’Eurovision nel corso degli anni, ci ha dato la possibilità di guardare in maniera diversa l’ampiezza del Contest” ha detto Rafi Mendelsohn, Director of PR & Social Media di MyHeritage. “Questi dati esplicano perfettamente tutto ciò che riguarda la partnership con Eurovision e il progetto One Big Family e stabiliscono il modo in cui tutte le nazioni dei partecipanti siano realmente connesse.”

I dati hanno rivelato numerose sorprese all’interno del patrimonio genetico dei cantanti rispetto al paese rappresentato. Per esempio il DNA di Eldar Gasimov dall’ Azerbaigian, vincitore di Eurovision 2011 presenta l’11% di etnia scandinava, mentre Corinne Hermes, vincitrice dal Lussemburgo, nonostante il suo background francese, nel suo DNA ha trovato tratti inaspettati di paesi come l’Irlanda (36,9%) e Europa Orientale (16,6%).
Il Regno Unito è rappresentato maggiormente da Galles e Scozia mentre l’Inghilterra è presente solamente con lo 0.1%. Sempre meglio di niente!
L’Italia invece è presente con il 2.1% e si colloca dodicesima nella classifica!

Il DNA dei vincitori di Eurovision presenta in media la seguente composizione:
. Scandinavia (22.6%)
. Europa settentrionale e occidentale (14.8%)
. Irlanda, Scozia e Galles (13.3%)
. Ebrea yemenita (9.3%)
. Europa dell’Est (7.7%)
. Asia Occidentale (5.1%)
. Medio Oriente(4.1%)
. Paesi baltici (4.1%)
. Ebrei ashkenaziti (3.3%)
. Penisola iberica (3.1%)
. Grecia e Sud Italia (2.3%)
. Italia (2.1%)
. Finlandia (2.1%)
. Penisola balcanica (1.7%)
. Asia Centrale (0.4%)
. Inghilterra (0.1%)

I partecipanti al test sono stati:
. Emmelie de Forest
. Izhar Cohen
. Ruslana
. Paul Harrington
. Elisabeth Andreassen
. Jamala
. Netta Barzilai
. Charlotte Perrelli
. Eldar Gasimov
. Anne Marie David
. Eimear Mary Quinn
. Corinne Hermes
. Gali AtariHanne Krogh
. Carola Maria Häggkvist
. Alexander Rybak
. Dana International
. Noller Niels Olsen
. Jorgen Olsen
. Lenny Kuhr

Mentre alcuni risultati del DNA sono stati piuttosto prevedibili, come ad esempio per la svedese Carola Maria Haggkvist che risulta scandinava per l’86,3%, altri risultati sono stati davvero inaspettati come ad esempio per la vincitrice ucraina di Eurovision 2016, Jamala, che è risultata essere per il 42% greca e del Sud Italia e per il 32.6% dell’Asia dell’Ovest.

Considerando queste informazioni, forse è il momento di scommettere su un vincitore differente per l’Eurovision di quest’anno… Scommettiamo sul nostro Mahmood?

Ulteriori informazioni riguardo i risultati del test del DNA dei singoli partecipanti e dei partecipanti del 2019 sono disponibili sul sito MyHeritage Eurovision https://www.myheritage.com/eurovision/
Sei a Tel Aviv per l’Eurovision? Visita il press booth MyHeritage!

Articolo Precedente Pokémon GO festeggia l’uscita nelle sale di POKÉMON Detective Pikachu con delle iniziative speciali ispirate al film
Prossimo Articolo ANNUNCIATO POKÉMON RUMBLE RUSH PER DISPOSITIVI MOBILE
Stampa
159 Valuta questo articolo:
Nessuna valutazione
 

Si prega di eseguire illogin or register per inviare commenti.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Messaggio:
x
Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2019 by Luca Monticelli