it-ITen-GB
Language


I videogiochi fanno bene… al sesso!
Luca
/ Categorie: Attualità, Videogames

I videogiochi fanno bene… al sesso!

Ogni volta che sento nei telegiornali che i videogiochi sono violenti, che fanno male, che i ragazzi emulano stragi prese dai videogiochi, mi ribolle il sangue nelle vene. Allora, perché non dovrebbero questi ragazzi diventare violenti per le brutalità che vengono mostrate tutti i giorni nei telegiornali, o nei film d’azione e di guerra?  

A sfatare questa diceria, ci ha pensato un noto periodico: GQ Italia.  

In un loro articolo si elencavano 9 motivi sul perché i videogiocatori più accaniti sarebbero più bravi a letto. Vediamo quali sono, con le mie personali considerazioni.  

1)   Hanno una coordinazione occhi/mani quasi perfetta. Certo, soprattutto quando cercano di calibrare i capezzoli pensando siano gli stick analogici…

2)   Abituati a manipolare il joystick, sono anche molto abili nel toccare parti erogene del corpo. Il fatto è che fanno fatica a trovarle se non sono facili da impugnare o da schiacciare…

3)   Sono abituati a restare lucidi e presenti durante la notte per lungo tempo. Quindi sempre pronti a fare sesso davanti alla console anche nelle ore piccole. Questo è vero, tanto le occhiaie sono le medesime che si giochi o che si faccia altro…

4)   Hanno una particolare sensibilità con l’uso delle dita. Come smanettano loro non smanetta nessuno…

5)   Adorano la tecnologia e sono anche quindi molto curiosi di utilizzare i sex toys più innovativi e avanzati. Verissimo. Spesso durante le sessioni, tra una pausa e l’altra, si connettono al wi-fi per controllare se ci sono anche aggiornamenti di sistema. Un mio amico, esperto di modding, adora hackerarli, overcloccandoli all’inverosimile anche oltre i limiti consentiti. Il piacere della partner (o anche del partner, oggigiorno non si capisce più nulla…) è di gran lunga migliore, solo che bisogna migliorare il sistema di raffreddamento del… coso. Con la hyper-velocità tende a scaldarsi troppo provocando fastidiose bruciature sulle parti delicate…

 6)   Non si tirano mai indietro di fronte alle avventure più fantasiose e soprattutto se mai provate prima. Beh, dipende. Forse la vecchia generazione come la mia era più propensa alle avventure, più che erotiche… grafiche! La nuova generazione è tutta un mordi e fuggi, spara e ammazza, pim pum pam… non c’ha tempo di viaggiare ed esplorare… Il rischio, quindi, è che il rapporto si consumi troppo presto! Quindi, care lettrici, scegliete un videogiocatore “datato” che garantisce prestazioni più durature.

7)   Sono abituati a restare a lungo concentrati, anche solo per procurare piacere al proprio o alla propria partner. Si sa che noi maschietti, avendo due neuroni (di cui uno è in perenne ricerca dell’altro per fare la sinapsi, cit. Giacobazzi) non possiamo essere multitasking. O si fa una cosa, o se ne fa un’altra. O si gioca, o si tromba. Quindi la performance è assicurata.

 8)   Hanno una mente flessibile e capacità di adattamento nelle situazioni più diverse. Sicuramente. Il bonus finale, poi, si vince con la famosa posizione del rodeo. In pratica, si mette la partner (o il partner, dipende sempre dai gusti…) a pecorina, la si afferra per le tette e le si dice all’orecchio: “hai un didietro come quello di tua sorella, preciiiiiso!”. Vince chi riesce a stare in sella per più tempo!

9)   Non smettono di giocare finché non hanno vinto! Palmam qui meruit ferat! Mai mollare! Duro che duri, ma che ci do che ci do che ci do!  

Comunque vada, fate l’amore, non la guerra!
Stampa
1686 Valuta questo articolo:
3.3

Si prega di eseguire illogin or register per inviare commenti.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Messaggio:
x

Seguimi sui social

Inserisci la tua migliore mail per essere sempre aggiornato: Invia

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2019 by Luca Monticelli